Conto termico

Che cos’è il Conto Termico?

Il Conto Termico è un incentivo erogato, a differenza delle detrazioni fiscali, direttamente dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Non si tratta quindi di una detrazione fiscale ma di un rimborso in due rate, erogato per intero in soli due anni.

Puoi accedere al conto termico se sei:

a) un privato che sostituisce un apparecchio a gasolio, olio combustibile, carbone o biomassa poco efficienti con un nuovo apparecchio (stufa o caldaia) a biomassa (legna o pellet)

b) unʼazienda agricola che installa un apparecchio a biomassa nuovo o che sostituisce un apparecchio a gpl con uno a biomassa ad alta efficienza, in una zona dove non arriva il metano.

Per accedere al conto termico è necessario conservare la seguente documentazione:

a) fattura di acquisto del nuovo apparecchio (caldaia, stufa o caminetto a legna o pellet)

b) dichiarazione di conformità e fattura di installazione

c) scontrino dʼacquisto del pellet di qualità conforme alle normative (UNI EN1491 – 2 , classe A1 o A2, legna da ardere).

Inoltre, è necessario:

1) dimostrare la sostituzione del vecchio generatore

2) far effettuare la manutenzione annuale del prodotto e dello scarico da personale qualificato, conservando la relativa fattura.

Possono accedere al conto termico solo i prodotti a pellet. Lʼagevolazione del conto termico dipende dalla potenza del nuovo generatore acquistato a dalla fascia climatica della città di installazione.

Consulta la scheda di ogni prodotto e scarica se disponibile per quell’articolo la dichiarazione di conformità per il Conto Termico.

Il contributo va richiesto al GSE (Gestore Servizi Energetici), l’ente responsabile della valutazione delle domande e dell’erogazione dei contributi. Ha aperto un portale con tutti i dettagli utili e le procedure di richiesta dell’incentivo.

All’interno del portale GSE sarà disponibile un modulo che il soggetto responsabile o un suo delegato dovrà compilare esclusivamente on-line. Andrà presentata entro 60 gg dalla data di conclusione dell’intervento (o entro 60 gg dall’attivazione del portale per i prodotti installati dal 3 gennaio 2013 alla data di disponibilità del portale).

Entro 60 giorni il GSE darà risposta positiva o negativa (con eventuale richiesta di integrazione documentale) alla domanda di concessione dell’incentivo. In caso positivo, tra utente e GSE sarà siglato un contratto con l’obbligo di conservare la documentazione per tutta la durata dell’incentivo e per i 5 anni successivi.